Cerca English (United States)  Italiano (Italia)
venerdì 20 settembre 2019 ..:: Biografia ::.. Registrazione  Login

Daniela Fava nasce a Torino, ma vive ad Ispica in provincia di Ragusa dove si dedica all’insegnamento, subito dopo la Laurea in Materie Letterarie conseguita presso l’Università degli Studi di Catania in data 26 luglio 2000, discutendo una tesi dal titolo L'anima nel pitagorismo antico.
 
 
Abilitata all’insegnamento per la Scuola Media Inferiore e Superiore, ha conseguito Diplomi di Perfezionamento in ambito letterario e storico.
Da diversi anni fa parte di una Compagnia Teatrale di Ispica, denominata “Nuovo Teatro Popolare” presso cui recita e di cui ne è vicepresidente dal 2008. Ha recitato anche, interpretando piccole parti, presso altre note compagnie del comprensorio, e con la Compagnia  “Piccolo Teatro di Catania” per la rassegna teatrale “Palchi diversi”, anno 2007 e come comparsa in set cinematografici del comprensorio.
Presentatrice di spettacoli e manifestazioni culturali; relatrice in occasione di presentazioni di libri.
Negli ultimi anni si cimenta nella stesura di sceneggiature per cortometraggi realizzati in ambito scolastico e non, curandone anche la Regia, intitolati: Puoi farcela anche tu!, anno 2008 (selezionato per la II^ edizione “Epizephiry International Film Festival 2008”; Finalista alla IV^ edizione “Girocorto Festival 2008” di Guidonia); Un filo sottile chiamato Vita nel 2008(selezionato al I° concorso “I Corti sul lettino-Cinema e Psicoanalisi” Napoli, 2009); Una lezione da ricordare, nel 2009; Sulle orme di Don Bosco nell’anno 2010; Spot: "5 motivi per smettere di bere!" .

Ha collaborato dal 2004 al 2011 con la Rivista di Storia e Cultura , "Hyspicaefundus" edita dalla Società Ispicese di Storia Patria, dove ha scritto i seguenti saggi brevi: L’Italia meridionale sotto la dominazione spagnola;  La donna e la poesia nel Settecento siciliano;  L’Archivio storico della Chiesa Madre;  Nuovo Teatro Popolare; Gli ebrei in Sicilia;  Gli arabismi nel siciliano;  Luoghi di culto a Spaccaforno;  Il teatro comunale;  Il teatro e la storia in Leonardo Sciascia; Storia dell’Azione cattolica ad Ispica;  Preziosa Bruno di Belmonte;  Matrimoni di un tempo;  SS. Annunziata: Ottant’anni di erezione a Parrocchia;   Le donne del Risorgimento; L'Unità d'Italia nella narrativa siciliana; L'Istruzione dopo l'unificazione italiana. 

Ha composto, ancora molto giovane, diverse poesie che non sono state mai pubblicate.

Ha pubblicato nel 2003 presso la Casa Editrice “L’Autore Libri Firenze” un romanzo breve dal titolo Storia di un amore infelice dove viene tratteggiato l’amore di due giovani, Frate Lorenzo e Anna, attorno ai quali ruota il bel paesaggio siciliano del primo Novecento, contrapposto alle orribili immagini della prima guerra Mondiale.
Con la pubblicazione di questo primo romanzo viene inserita nel "Gionale della Libreria" edito da DeAGOSTINI.
Nel 2006 ha pubblicato un altro romanzo intitolato Le Radici dell’Amore con la Casa Editrice “Kimerik” in cui viene descritto un amore destinato a finire, specie quando ci si rende conto di aver vissuto un’intera esistenza facendo scelte sbagliate, per cui si avverte il pressante bisogno di recuperare le proprie origini, di risalire alle “radici” della propria vita.

Nel 2010 pubblica il romanzo Con l’inferno nel cuore, Edizioni Tracce-Pescara, 2010, con il quale ha vinto il “Premio Speciale Unicoper la Sicilia alla XXV Edizione del Premio Nazionale  “Histonium 2010” e pertanto la biografia è stata inserita nella prestigiosa Antologia del Premio Nazionale Histonium 2010 Un' alba radiosa d'Amore, L. A. Medea, Ed. Cannarsa.   Ha vinto anche il 4° premio al Concorso Letterario Internazionale di Poesia e Narrativa "Città di Recco" 2011. E' stata ospite a Torino presso Radio Italia 1  nel maggio 2011 durante la trasmissione "Dimensione Autore" per presentare il romanzo Con l'inferno nel cuore ed inserita nel "Club dei Cento" di Radio Italia 1. Ha Vinto il Premio della Giuria presso il Consolato Generale dell'Ecuador a Milano per il Premio Letterario Internazionale  di Poesia e Narrativa "L'Integrazione Culturale per un Mondo Migliore" 2011, la cui biografia inserita nell'Antologia del Premio.

Il libro narra la storia d’amore adulterina tra Stefano ed Elena sbocciata alla fine degli anni ’60 in una Sicilia soggiogata da moralismi e falsi perbenismi.

Ha rilasciato nel mese di giugno 2011 un'intervista per "It's different magazine", rivista culturale di Ravenna, diffusa su tutto l'Adriatico.  Altre interviste sono state rilasciate per Radio Pozzallo 1, di Pozzallo (RG) e per Radio Dimensione Musica di Ispica (RG) e per Video Mediterraneo – Modica (RG).Ospite di recente, per cinque puntate, nel programma “Alle cantine di Platone” presso l’emittente televisiva romagnola DI-TV che trasmette in Emilia Romagna e Lombardia.

Si è classificata seconda al XIX° Premio Letterario Internazionale “San Marco-Città di Venezia” 2012 organizzato dal L.A.P.S. Il romanzo ha conseguito il 3° posto al Concorso Letterario Internazionale "Gran Premio Città di Londra"

E’ stata più volte componente di commissioni esaminatrici in Concorsi di Poesie e Narrativa indetti da Associazioni del comprensorio ragusano.

Fa parte del Caffè Letterario “Quasimodo” di Modica, di cui è la coordinatrice del gruppo di Ispica.

E' tra i Soci Effettivi del CENACOLO INTERNAZIONALE "Altre Voci" di Milano.

Successivamente ultima la stesura di un quarto romanzo dai risvolti psicologici, dal titolo Oltre i limiti della ragione "Una storia tra Amore, Teatro e Follia" e con il quale ha vinto una Menzione speciale alla III Edizione del Concorso per Romanzieri e Narratori  "Il Romanzo" indetto dal Nicola Calabria Editore - "Centro Studi Tindari - Patti" con proposta di pubblicazione: "Per l'encomiabile impegno nell'arte della scrittura".  Il libro è acquistabile sul sito internet tindaripatti.altrevista.org, nelle librerie e in tutti i siti adibiti alla vendita on line di libri.

Ha conseguito nel mese di luglio 2012 il 3° posto alla 2^ Ed. del Premio "La forza dei sentimenti" a Roma sez. B, indetto dall'Associazione "Luce dell'Arte" di Roma; ha conseguito il Premio del Presidende alla XXVII^ Ed. del Premio Nazionale Histonium a Vasto; è arrivata tra i Finalisti alla VI^ Edizione del Premio Letterario Internazionale "Priamar" a SavonaHa conseguito il Quarto posto al XX PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE San Marco - Città di Venezia 2013 Sezione D LIBRO NARRATIVA per il libro "Oltre I imiti della ragione".  Finalista al Terzo Concorso Internazionale Messaggi d'Amore e di Pace” 2013 la cui cerimonia di premiazione per la consegna dei diplomi e dei premi ha avuto luogo a bordo della nave da crociera Costa Fascinosa.

Scrive Testi per “Teatro di narrazione”, tra cui: "Lettera a mia madre," opera drammatica in cui una figlia omosessuale svela alla propria madre, per mezzo di una lunga ed accorata lettera, il suo dramma interiore (messo in scena a Modica (RG)  in occasione di un seminario dal titolo “Uomini o donne? Gli enigmi della sessuazione”, a cura dell’Istituto Superiore di Studi freudiani - Centro Clinico di Psicoanalisi Applicata di Ispica);  "A modo mio" in cui viene sviluppato il dramma sempre più frequente della sterilità nella donna che, il più delle volte, porta ad una crisi della coppia. Questo monologo teatrale ha conseguito il Secondo posto al Concorso Teatrale "Angelo Musco" ; "Odissea di un migrante", in cui viene affrontato il dramma dell'emigrazione italiana oltreoceano e oltralpe( allestito presso la Questura di Ragusa in occasione dell'inaugurazione della struttura, adibita a sala d'attesa per gli stranieri).     Ultimo testo teatrale, pubblicato da "Il Convivio" si intitola "Una luce nel buio"Finalista al Concorso Teatrale "Angelo Musco", il  cui titolo è  stato scelto proprio per dare una speranza alle tante donne che brancolano nel buio della violenza e del silenzio, la cui vita viene trasformata in un buco nero, senza neanche una luce in lontananza che dia loro la forza per ricominciare. Tre brevi storie, in chiave teatrale che, pur non riferendosi a persone e fatti reali, prendono purtroppo spunto dalle macabre verità a cui ogni giorno assistiamo, anche se in maniera indiretta: donne di tutto il mondo abusate, picchiate e violentate in ogni città, in ogni vicolo buio, anche nelle loro case e, spesso, proprio da quei genitori o da quei mariti che invece dovrebbero proteggerle ed amarle.

Ha ultimato la stesura di un testo teatrale che è arrivato FINALISTA al Premio "Giuseppe Antonio Borgese" per la sezione Teatro - inediti- con l'opera teatrale Lady AIDS, in fase di pubblicazione.

Ha scritto, inoltre, un'ampia Introduzione all'Antalogia del poeta modicano Domenico Pisana e una Prefazione a una silloge del poeta Salvatore Paolino.

Le è stata conferita in data 10 aprile 2013 la nomina di ACCADEMICO a Verzella dal Presidente dell'Accademia Internazionale "IL Convivio" per i suoi meriti artistici

Ha pubblicato un quinto romanzo nel 2013 con  la casa editirce Giambra Editori, dai risvolti storici e drammatici, dal titolo Iris che ha vinto (da inedito) il Terzo Premio al Concorso Letterario Internazionale a Martinsicuro (Teramo), organizzato da Di Felice Edizioni. Il romanzo, sempre ancora inedito, si è classificato al Secondo posto al Concorso Letterario Internazionale "Il Convivio" ediz. 2013.Lo stesso romanzo ha vinto un Primo Premio a Tirrenia (Pisa) al 23° concorso Letterario Internazionale organizzato da L.A.P.S. Ha vinto un Premio per Merito a Roma, anno 2017.

Ha vinto un Quarto Premio a Roma al concorso "Luce dell'Arte" con l'opera pittorica dal titolo "La risacca" (olio su tela).

Ha ultimato la stesura di un sesto romanzo, dal titolo "Io sono Marilù", ancora inedito che si è classificato al Primo Posto al Concorso "Autore dell'anno 2017"  Salone del Libro di Torino, pubblicato da Planet Book ottobre 2018.

 

Daniela Fava Copyright (c) 2011   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation